Archivi del mese: giugno 2017

Dessert senza cottura al Mojito

TORTA MOJITO FREDDA SENZA COTTURA

TORTA MOJITO

E’ arrivata la stagione giusta per preparare una bella torta fredda e senza cottura… perciò perché non unire un bel Mojito per un risultato originale… e un aiuto inoltre per chi ha problemi di stomaco?

 Quindi oggi vi diamo la ricetta per la Torta Mojito con il Kuzu!

Conoscete il Kuzu? Pianta orientale, considerata un  gastroprotettore naturale, moto utilizzata anche nella cucina orientale, macrobiotica e naturale.

E’ disponibile, insieme a tutti gli altri ingredienti necessari per questa ricetta, nel reparto Alimenti Bio de IlMioAngolo a Riccione !

Si tratta di un addensante naturale, ottimo sostituto della fecola e dell’amido e molto più salutare e a basso indice glicemico.

Ottimo in caso di bruciori di stomaco, reflusso, problemi gastro intestinali!!

Come me un sacco di persone ne soffrono …soprattutto chi tende a somatizzare molto, accumula… accumula e … prima o poi esplode…

In questi casi un aiuto può arrivare dal  KUZU!

Il kuzu è una pianta estremamente longeva e forte: può vivere fino a 100 anni e cresce addirittura sulle rocce.

Dalle radici  si estrae un particolare amido, con cui viene quindi realizzata una bianchissima fecola, il kuzu viene facilmente digerito dallo stomaco e assorbito dall’intestino e ha un forte effetto alcalinizzante.

Utilizzato nella cucina giapponese come addensante e vellutante per zuppe, minestre e passati di verdura, sin da tempi antichi è impiegato anche per la cura di malanni minori. La tradizione vuole il kuzu come alimento di base per ritrovare le energie.

RICETTA

Torta Mojito

Per la base:

-300 g di biscotti secchi.

– 150 g di burro biologico fuso.

Per il ripieno:

-300 g di ricotta bio

– 150 ml di panna fresca bio

-100 g. zucchero di canna  bio

-2 cucchiai di Kuzu

-Foglioline di menta fresca q.b.

Per la decorazione:

-Lime q.b.

– Foglie di menta.

–  Rum q.b.

-Zucchero di canna  bio q.b.

-1 cucchiaio di Kuzu

Un dolce fresco perché senza cottura,  solo da mettere in stampo e in frigo per min.  2 ore!

Procedimento:

Tritura i biscotti, sciogli il burro, amalgama il tutto, stendi e compatta la base della torta livellando. Metti in frigo per 1 ora circa e intanto ottimizza i tempi…

Metti la panna con lo zucchero in un pentolino, porta ad ebollizione e intanto sciogli 2cucchiai di Kuzu in un pò d’ acqua e aggiungilo alla panna;  porta ad ebollizione, togli dal fuoco e lascia riposare, poi aggiungi la ricotta e frulla bene. Metti il composto sulla base precedentemente preparata.

Per la gelatina: metti in un pentolino 2 bicchieri di acqua, un pò di rum, zucchero di canna e porta ad ebollizione. Aggiungi il kuzu precedentemente  sciolto, la menta e fai bollire per un paio di minuti.

Lascia intiepidire e versa la guarnizione sulla torta precedentemente messa in frigo in maniera omogenea; decora con fette di lime e riponi in frigo per 2h

Una torta davvero ottima e anche salutare 😉

Fateci sapere se vi é piaciuta!

Lo Staff del Reparto Alimenti Bio de IlMioAngolo a Riccione

Vi aspettiamo in Piazza Igino Righetti 5 per consigliarvi al meglio per un acquisto consapevole!

Siamo aperti tutti i giorni, per info chiama il numero  05411493032 !

www.ilmioangolo.it

 

 

 

 

 

 

 

COLICHE ED OMEOPATIA

COLICHE ED OMEOPATIA

Articolo a cura del reparto Parafarmacia de IlMioAngolo a Riccione
Il termine Coliche deriva dal greco…kolike = pertinente al grosso intestino

Le coliche possono essere  addominali, gastriche, renali (uretrali), mestruali, epatiche(biliari), degli animali.
Si raccomanda di essere molto guardinghi nell’improvvisarsi medici delle affezioni dolorose che interessano l’addome. Si potrebbero mascherare situazioni tragiche come perforazioni gastriche, appendiciti purulente, torsioni ovariche, gravidanze extrauterine che meritano attenzioni chirurgiche non procrastinabili.
La colica è uno spasmo, ossia una contrazione muscolare, di un viscere cavo o tubolare qualsiasi accompagnato da dolore.

I seguenti farmaci omeopatici valgono per qualsiasi tipo di viscere, poiché non è il viscere che curiamo, ma il malato che manifesta il dolore alla sua maniera:

-Colocynthis (200CH, assunzioni di un quarto di dose)
I dolori crampoidi, come una mano che stringe, insorgono dopo una collera o una contrarietà. Il paziente è costretto a piegarsi in due premendo con un cuscino, con qualcosa di duro, o con gli avambracci, la zona dolente per alleviare il dolore. Fumare, bere caffè, andare di corpo alleviano la pena. Bere e mangiare possono aggravare il dolore.

-Pulsatilla (200CH 1 dose)
Dopo cibi grassi e/o gelati. Il bambino si piega in due come per Colocynthis per trovare sollievo ma non è alleviato né dallo stare coricato né dalla pressione. Preferisce essere coccolato.

-Magnesia Phosphorica (200CH)
Come sempre migliorato dalle applicazioni calde e dalla pressione.

-Berberis vulgaris (30CH, 2 granuli ogni mezz’ora)
Dolore crampoide in regione renale, irradiato anteriormente sull’addome e in basso lungo l’uretere, la vescica e l’inguine, con bisogno imperioso di urinare. Il dolore è aggravato dalla pressione, dai piegamenti; migliorato stando in piedi. Dolore bruciante che parte dalla vescica e irradia alle cosce urinando.

-Arsenicum album
Dopo gelato, meloni, frutta acquosa, il paziente presenta vomito e diarrea , è agitato, spossato.

-Veratrum album (200CH 1 dose ogni mezz’ora)
Coliche dopo colpo di freddo, dopo eccesso di frutta. L’addome è molto disteso con crampi terribili, la fronte è coperta di sudore gelato.

-Belladonna (200CH, 1 dose)
Colica biliare, aggravata dal respirare, dal camminare, dalle scosse, aggravata giacendo sul lato del fegato, ossia sul lato destro.

-Lycopodium clavatum (200CH 1 dose)
Colica epatica dopo aver banchettato eccessivamente, aggravata coricandosi sul lato del fegato e premendo, il dolore si irradia al dorso.

Testi tratti da bibliografia :

MANUALE PRATICO DI OMEOPATIA ediz. RED EDIZIONI. Autore Ruggero Dujany

Vi aspettiamo presso la Parafarmacia de IlMioAngolo a Riccione, in Piazza Igino Righetti 5.

Per informazioni chiama il numero di tel. 05411493032