Archivi categoria: Parafarmacia

COLICHE ED OMEOPATIA

COLICHE ED OMEOPATIA

Articolo a cura del reparto Parafarmacia de IlMioAngolo a Riccione
Il termine Coliche deriva dal greco…kolike = pertinente al grosso intestino

Le coliche possono essere  addominali, gastriche, renali (uretrali), mestruali, epatiche(biliari), degli animali.
Si raccomanda di essere molto guardinghi nell’improvvisarsi medici delle affezioni dolorose che interessano l’addome. Si potrebbero mascherare situazioni tragiche come perforazioni gastriche, appendiciti purulente, torsioni ovariche, gravidanze extrauterine che meritano attenzioni chirurgiche non procrastinabili.
La colica è uno spasmo, ossia una contrazione muscolare, di un viscere cavo o tubolare qualsiasi accompagnato da dolore.

I seguenti farmaci omeopatici valgono per qualsiasi tipo di viscere, poiché non è il viscere che curiamo, ma il malato che manifesta il dolore alla sua maniera:

-Colocynthis (200CH, assunzioni di un quarto di dose)
I dolori crampoidi, come una mano che stringe, insorgono dopo una collera o una contrarietà. Il paziente è costretto a piegarsi in due premendo con un cuscino, con qualcosa di duro, o con gli avambracci, la zona dolente per alleviare il dolore. Fumare, bere caffè, andare di corpo alleviano la pena. Bere e mangiare possono aggravare il dolore.

-Pulsatilla (200CH 1 dose)
Dopo cibi grassi e/o gelati. Il bambino si piega in due come per Colocynthis per trovare sollievo ma non è alleviato né dallo stare coricato né dalla pressione. Preferisce essere coccolato.

-Magnesia Phosphorica (200CH)
Come sempre migliorato dalle applicazioni calde e dalla pressione.

-Berberis vulgaris (30CH, 2 granuli ogni mezz’ora)
Dolore crampoide in regione renale, irradiato anteriormente sull’addome e in basso lungo l’uretere, la vescica e l’inguine, con bisogno imperioso di urinare. Il dolore è aggravato dalla pressione, dai piegamenti; migliorato stando in piedi. Dolore bruciante che parte dalla vescica e irradia alle cosce urinando.

-Arsenicum album
Dopo gelato, meloni, frutta acquosa, il paziente presenta vomito e diarrea , è agitato, spossato.

-Veratrum album (200CH 1 dose ogni mezz’ora)
Coliche dopo colpo di freddo, dopo eccesso di frutta. L’addome è molto disteso con crampi terribili, la fronte è coperta di sudore gelato.

-Belladonna (200CH, 1 dose)
Colica biliare, aggravata dal respirare, dal camminare, dalle scosse, aggravata giacendo sul lato del fegato, ossia sul lato destro.

-Lycopodium clavatum (200CH 1 dose)
Colica epatica dopo aver banchettato eccessivamente, aggravata coricandosi sul lato del fegato e premendo, il dolore si irradia al dorso.

Testi tratti da bibliografia :

MANUALE PRATICO DI OMEOPATIA ediz. RED EDIZIONI. Autore Ruggero Dujany

Vi aspettiamo presso la Parafarmacia de IlMioAngolo a Riccione, in Piazza Igino Righetti 5.

Per informazioni chiama il numero di tel. 05411493032

 

 

 

 

Latte,calcio e osteoporosi

Latticini e Osteoporosi. Tutta la verità su un Falso Mito

LATTICINI E OSTEOPOROSI. UN FALSO MITO.

 Dal Mal-Essere al Ben-Essere

Al giorno d’oggi per fronteggiare l’osteoporosi viene raccomandata caldamente l’assunzione di latte e latticini senza sapere che attualmente NON ESISTONO studi in doppio cieco (perciò con attendibilità e valenza scientifica certa) della durata di almeno 10 anni sull’effettiva assunzione del calcio (presente in latte e latticini) da parte delle nostre ossa; inoltre chi conosce bene il funzionamento del nostro organismo sa che il livello di calcio ematico (del sangue) non è fattore determinante d’insorgenza dell’Osteoporosi (oltretutto il calcio presente nel siero viene utilizzato per perseguire altre finalità, quali per esempio la coagulazione ematica).

Infatti è possibile che l’Osteoporosi si verifichi anche con livelli di calcio ematico normali.

Un altro dato importante è che la frequenza di Osteoporosi è più elevata nelle popolazioni che consumano ampie quantità di latte rispetto a quelle che non ne fanno un uso di routine ad ogni pasto; in America e Norvegia l’osteoporosi è uno dei più temuti flagelli che colpisce donne ed anziani. Mentre in Giappone, dove il consumo del bianco nettare e dei suoi derivati è quasi nullo, tale problema non sussiste.

Inoltre, riflettendo, mucche, elefanti, oranghi ed animali simili, con possenti ossature, non mangiano latte ogni giorno per far si che le loro ossa rimangano salde.

La loro forza deriva dalla natura, cioè  dal silicio, presente nei vegetali e che il corpo trasforma poi in solido calcio. Per noi umani il processo è lo stesso.

Perché quindi veniamo convinti che senza latte le nostre ossa ne risentono?

Se fate un rapido calcolo delle marche di latte vendute nella nostra nazione, vi fate un po’ l’idea del business che esiste:  se poi fate un salto al supermercato e contate i diversi tipi di formaggi, burro, mozzarelle e ricotte (senza dimenticare tutti i prodotti in cui il latte è presente come addensante o eccipiente), confermate pienamente l’ipotesi che si era formata  nella vostra mente.

Se alla fine poi vi informate  (anche tramite internet) del basso costo per mantenere un animale da mungitura fermo bloccato nei baracconi ed alimentato a misture derivanti da tutto quello che viene “buttato via” (scarti) dall’industria (medicinali scaduti compresi), avete il quadro completo.

Ma allora? Come spiegare l’Osteoporosi?

Troppe proteine animali (latte e carne) producono un eccesso di ceneri acide (a seguito dell’ossidamento) che sovraccaricano le naturali capacità di neutralizzazione e smaltimento degli acidi. Un organismo inizialmente prenderà il sodio necessario per neutralizzare l’acidificazione incombente, dalla sua riserva Alcalina: una volta esaurita quella (a seguito dell’esagerato e continuativo abuso di proteine animali come carne, latte, ecc.), sarà costretto a prelevare il calcio dalle ossa per tamponare l’eccessiva acidità causata).

Oltretutto in base ad una statistica effettuata sui test delle intolleranze, il 70-80% delle persone non tollera latte, latticini e yogurt (anche se una buona parte di queste persone può ripiegare su prodotti caprini/pecorini).

Dove trovare allora le riserve di calcio adatte alla struttura ossea?

A questo proposito diventa utile citare McDougall: “Le verdure contengono sufficienti quantità di calcio per soddisfare il fabbisogno sia dell’adulto che dell’individuo in accrescimento.”

L’equiseto, o coda cavallina apporta una buona dose di calcio al nostro organismo: un buon sistema è miscelare polvere di equiseto con miele di castagno in parti uguali, e mangiarne un cucchiaio ogni giorno.

Altri ottimi integratori naturali di calcio sono innanzitutto le Mandorle  e poi tutte le altre tipologie di Frutta secca .

Prendete l’abitudine di consumarne come merenda pomeridiana o come snack veloce spezzafame anche in ufficio. Ne guadagnerete in linea ed in salute.

Per i bambini piccoli ( a partire dai 10 ai 15 mesi) potete macinare 8-10 di mandorle da consumare con un cucchiaino: in seguito imparerà a sgranocchiare semi e frutta secca da solo. L’essenziale è variare:  mandorle, una manciata di semi di girasole o nocciole.

Vi aspettiamo presso la Parafarmacia de IlMioAngolo a Riccione.

Siamo in Piazza Igino Righetti 5.

Siamo aperti tutti i giorni a orario continuato!

www.ilmioangolo.it

Per informazioni telefona al numero  05411493032

 

L’Argento Colloidale. Usi e Proprietà.

L’Argento Colloidale. Usi e Proprietà.

Si tratta di  una dispersione di particelle di argento metallico in acqua bidistillata. Conosciuto da molto tempo in medicina complementare per le sue caratteristiche importanti.

Proprietà : l’argento in determinate concentrazioni ha la capacità di inibire o limitare la replicazione batterica, virale e micotica e di eliminare gli agenti patogeni. L’argento blocca l’azione metabolica di alcuni enzimi di batteri, virus e funghi portandoli ad eliminazione.

Utilizzo : la ricerca biomedica ha dimostrato che gli agenti che causano malattia (virus, batteri, funghi), dopo essere stati a contatto con l’argento colloidale, riescono a sopravvivere solo per qualche minuto (mediamente meno di dieci). Fin dall’età antica era tradizione conservare l’acqua in contenitori di argento per purificarla; si conoscevano le proprietà salutari dell’argento per curare le ferite e l’argento veniva ampiamente utilizzato per la produzione di stoviglie per gli aristocratici (era noto che l’utilizzo di posate d’argento esponeva le persone ad un numero minore di infezioni).
La letteratura scientifica relativa all’argento dal 1800  è piena di referenze che indicano i vantaggi per una molteplice varietà di scopi dell’uso dell’argento.

I prodotti che si trovano in commercio a base di argento possono essere generalmente di tre tipi: argento ionico in soluzione (Ag+), argento ionico con aggiunta di proteine stabilizzanti e argento colloidale, costituito da nanoparticelle di argento metallico (Ag). Esistono poi alcuni farmaci o presidi medico chirurgici a base di sali d’argento.
Gli ioni argento sono differenti dalle particelle di argento metallico.
L’argento colloidale è costituito da particelle di dimensioni nanometriche disperse in acqua bidistillata.  All’inizio del XX secolo l’argento colloidale era largamente usato, subendo una diminuzione di studio e utilizzo negli anni 1940 dopo l’introduzione degli antibiotici, come la penicillina e la sulfanilamide. Ma a partire dagli anni ’90 c’é stata una rivalutazione dell’argento colloidale come rimedio complementare dato l’aumento della resistenza batterica agli antibiotici e alla continua ricerca di nuovi e affidabili agenti antimicrobici.

Da studi in vitro si evince che l’argento colloidale è in grado di eliminare circa 650 specie di microrganismi diversi (virus, batteri, funghi) in pochi minuti, in relazione alla sua concentrazione. L’argento colloidale è atossico quindi non nocivo per i mammiferi, rettili e tutte le forme di vita che non siano monocellulari.
Risulta invece tossico per le forme di vita primi-tive come i microrganismi poiché utilizzano processi chimici diversi per il loro metabolismo. L’azione dell’argento colloidale sui microrganismi è dovuta principalmente alla disattivazione enzimatica del metabolismo dell’ossigeno che porta come fine ultimo alla eliminazione del batterio. Studi in vitro hanno dimostrato una efficacia particolarmente elevata dell’argento colloidale verso Escherichia coli e Staphylococcus aureus.

L’Argento è uno strumento efficace per uccidere i batteri, anche quelli antibiotico-resistenti. Alcuni studi della  Boston University hanno dimostrato che aggiungendo all’antibiotico ioni d’Argento, l’efficacia del farmaco aumenta fino a mille volte.

Questo effetto è dovuto principalmente al fatto che l’argento agisce da un lato rendendo più permeabile la parete dei batteri rendendo più facile l’accesso dell’antibiotico.

Studi recenti hanno anche evidenziato l’efficacia dell’argento colloidale usato topico su modelli animali nel trattamento di infezioni da Staphylococcus aureus; nel potenziare l’efficacia di alcuni farmaci anti-leucemici; nelle rinosinusiti croniche con infezione da Staphylococcus aureus; nell’avere attività inibitoria sulla crescita di alcuni ceppi di Proteus ed Escherichia coli.

Il colloide è una miscela in cui una sostanza si trova in uno stato finemente disperso, costituita da due fasi: una formata da particelle microscopiche (argento) e una fase disperdente (acqua bidistillata).

L’efficacia dei prodotti di argento colloidale dipende da questi fattori principali:
– Dimensione delle particelle (nano)
– Concentrazione della soluzione (ppm = mg/Litro)
– Superficie delle particelle

La dimensione delle particelle determina la superficie e quindi l’efficacia del prodotto colloidale.

Conservazione:  per mantenere il potenziale zeta il più stabile possibile sono consigliati vetri scuri impermeabili all’intero spettro della luce visibile. Va conservato a temperatura ambiente.

Come si assume:

– a stomaco vuoto per facilitarne l’assorbimento
– non assumere alimenti nella mezz’ora successiva alla assunzione
– prelevandolo con un cucchiaino in plastica facendo ben attenzione a non toccarlo con oggetti metallici e tenendolo sotto la lingua per almeno 30-60 sec.
– per uso esterno impregnare una garza e applicarlo nella zona interessata.

La nostra collaboratrice Laura del reparto Parafarmacia e Biocosmesi é laureata in Farmacia e vi aspetta  presso IlMioAngolo a Riccione per fornirvi tutte informazioni, indicazioni e consigli utili personalizzati.

IlMioAngolo a Riccione si trova in Piazza Igino Righetti 5.

Siamo aperti tutti i giorni con orario continuato, anche la domenica!

Per informazioni chiama il numero di telefono 05411493032

www.ilmioangolo.it

 

Impacchi di Argilla. Usi, tipologie e benefici

Impacchi di Argilla. Modalità di preparazione, tipologie e benefici.

L’argilla, uno dei composti  minerali più  utilizzati sin dal’antichità,  viene impiegata  sia nel settore cosmetico che curativo per le sue numerose proprietà considerate miracolose.

Ilmioangolo a Riccione ha selezionato per voi  i migliori prodotti a base di argilla per la cura e il benessere naturale di viso,corpo e capelli!

Ricca di preziosi oligoelementi dall’ azione esfoliante e ossigenante dell’epidermide. Utile per combattere gli inestetismi della cellulite, purificare la pelle, rinforzare la capigliatura e sbiancare i denti .

In natura esistono diversi tipi di argilla, di colore differente. L’elemento chimico principale  è il SILICATO D’ALLUMINIO  che si presenta accompagnato da una serie di minerali (calcio, ferro, magnesio ecc.) che ne determinano la  colorazione .
Le argille verdi  vengono utilizzate per scopi curativi ( pelle grassa e acneica, ecc…), mentre le argille bianche sono più adatte a scopi cosmetici.

Tipi di argilla più utilizzati:

  • Argilla bianca o caolino: contiene un’alta percentuale di silice ed allumino ed è considerata l’argilla più pura e delicata, viene usata per trattamenti del viso per eliminare le tossine e le cellule morte della pelle, aiuta a rigenerare le cellule, prevenendone l’invecchiamento . È ideale per tutti i tipi di pelle (anche sensibili).
  • Argilla verde: è altamente antisettica. Particolarmente apprezzata per la sua capacità di assorbimento e le sue proprietà antinfiammatorie, disintossicanti e di riequilibrio. Indicata per  pelle grassa, con acne, macchie e pori dilatati. Sui capelli ha un effetto antiforfora e anti prurito.
  • Argilla rossa: è utilizzata maggiormente per curare corpo e capelli. Purifica il cuoio capelluto e combatte i problemi di circolazione, cellulite e ritenzione idrica grazie al suo alto contenuto di ossido di ferro. Stimola il processo di rinnovamento tissutale. Come maschera per il viso è consigliata ha chi la pelle grassa ma fragile.
    Tutte le proprietà dell’ argilla:
    PROPRIETA’ ANTISETTICA: ha la capacità  di attrarre le tossine ed i batteri patogeni dalla pelle e dall’intestino ed eliminarli con il lavaggio. Ha un alto potere battericida e purificante.
    Se  abbinata all’acqua in bagni, fanghi, cataplasmi, impacchi ecc… conferisce alla pelle i suoi preziosi minerali e allo stesso tempo assorbe le tossine ed elimina le cellule morte.
    PROPRIETA’ ASSORBENTE: la struttura molecolare dona all’argilla capacità di assorbimento di liquidi, sostanze tossiche. Viene usata infatti in caso di pelli acneiche  per assorbire pus e tossine, purificando i pori della pelle e prevenendo la formazione di brufoli ed imperfezioni.
    PROPRIETA’ BATTERICIDA: l’argilla curativa è sterile , priva cioé di microbi . La sua  lieve radioattività ( innocua ) contrasta efficacemente i batteri.
    PROPRIETA’ CICATRIZZANTE: l‘argilla è molto indicata per curare ferite e piaghe, in caso di ustioni e bruciature. Calma il calore della zona colpita ed aiuta la pelle a rigenerarsi in tempi brevi senza lasciare tracce . Grazie alla sua capacità antibatterica e disinfettante sono utili gli impacchi di argilla fredda nella zona ustionata da fare immediatamente sulla bruciatura .
    Per placare il prurito da puntura di insetti basta applicare un pochino di argilla sulla puntura stessa.
    PROPRIETA’ ENERGIZZANTE: proprietà toniche e riequilibranti, apporta oligoelementi preziosi per la pelle.

 RASSOUL ( o GHASSOUL): dal colore marrone, pulisce perfettamente la  pelle e fortifica i capelli; consigliato per tutti i tipi  di capello, regola la secrezione di sebo donando ai capelli un aspetto brillante e setoso. Ricco di minerali, può sostituire lo shampoo. Si può miscelarlo con un infuso di erbe o si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale.

Come maschea di bellezza per viso e corpo nutriente, si miscelano  Rassoul ed oli vegetali,  oppure oli essenziali come  gocce di  rosmarino, lavanda, rosmarino, tree tea, limone (per  pelli grasse ed impure). La maschera si tiene in posa senza farla seccare  sulla pelle.

COME PREPARARE UN SEMPLICE IMPACCO A BASE DI ARGILLA:

in vendita troviamo maschere all’argilla pronte per l’uso, oppure in polvere, da mescolare con l’acqua. In questo caso basterà mescolare un cucchiaio di argilla con tre di acqua per formare una pasta liscia. È possibile aggiungere qualche goccia di olio essenziale, per un impacco personalizzato in base ad ogni esigenza specifica. È importante lasciare agire bene la maschera (circa 10-15 minuti)  ma non fatela asciugare completamente ma sciacquatela prima con acqua tiepida, perché in questo caso assorbirebbe anche le riserve di acqua della pelle disidratandola.

Attenzione : per la miscelazione dell’argilla non usare oggetti in metallo, perché possono ridurre le proprietà. Utilizzare  cucchiaio e ciotola in legno, vetro, ceramica o plastica. L’acqua impiegata per mescolare sarebbe meglio fosse priva cloro. In alternativa mescolate la polvere di argilla con oli essenziali specifici per una piacevole aromaterapia oppure con un infuso di tè verde per l’ eliminazione delle tossine e la purificazione della pelle.

Nella nostra Parafarmacia trovate un reparto dedicato alla Biocosmesi con prodotti anche a base di Argilla.

Vieni a provare questo prezioso alleato naturale, ti aiuteremo a scegliere quella più adatta alle tue esigenze .

Ilmioangolo é a Riccione in Piazza Igino Righetti 5.

Per info chiama il numero  05411493032 o visita il nostro sito www.ilmioangolo.it 

 

I Vantaggi della Biocosmesi rispetto alla Cosmesi tradizionale.

I Vantaggi della Biocosmesi rispetto alla Cosmesi tradizionale.

Sapete cosa contengono i cosmetici, oltre a un buon profumo e la scadenza a lungo termine? 

Per capire la differenza tra  cosmetici biologici e cosmesi tradizionale bisogna analizzarne la composizione.

Come sempre vale la regola dell’attenzione alla lettura dell’etichetta e degli ingredienti utilizzati che determineranno la reazione della nostra pelle.

Presso Il Mio Angolo a Riccione, nell’area della nostra Parafarmacia, oltre alla competenza e professionalità del personale addetto, troverete un’ampia gamma di Biocosmetici per Donna, Uomo e Bambino accuratamente selezionati, uno ad uno.

Pensare che nutrire bene il nostro corpo si basi solo sulla scelta di alimenti salutari è errato.

E’ importante ricordare che la pelle è un organo: assorbe e si nutre di ciò che gli forniamo  e come tale va anch’essa  nutrita correttamente, per evitare carenze, reazioni avverse ma anche l’assorbimento di sostanze tossiche o dannose per il nostro corpo.

Vista la considerevole differenza di composizione, vale la pena di scegliere per il proprio viso, corpo, capelli, contorno occhi, ecc… un prodotto cosmetico biologico anziché uno di derivazione chimico-sintetica.

Oltre all’ acqua, componente principale, i cosmetici possono contenere profumi naturali, ottenuti da essenze o infusi floreali oppure  da sostanze chimiche.

Se di derivazione naturale , i principi attivi avranno effetti molto benefici.

La parte grassa delle creme ad esempio, determina una delle componenti più importanti.

I cosmetici industriali o tradizionali contengono principalmente sostanze di derivazione petrolchimica (oli minerali, la vaselina, i petrolati, la paraffina liquida), scelti per i numerosi vantaggi : maggiore durata  senza irrancidire, resistenza  alle alte temperature e ovviamente minor prezzo  di mercato.

cosmetici biologici che troverete da Il Mio Angolo a Riccione,  non contengono i suddetti oli minerali, perché creano una sottile pellicola che ostruisce i pori del tessuto cutaneo, comportando effetti non positivi sulla pelle e impedendone la traspirazione .

Con i cosmetici tradizionali la pelle non riesce a riossigenarsi e si rischia l’insorgenza ad esempio di dermatite e di acne o reazioni allergiche .

Scegliere  biologico anche in ambito di cosmesi equivale ad avere una più ampia visione della vita legata ad un maggiore rispetto della natura  e a preservare l’ambiente in generale.

Ovviamente i biocosmetici sono meno duraturi nel tempo, rispetto a quelli tradizionali, ma basterà fare attenzione alla data di scadenza.

La Biocosmesi si avvale di oli di origine vegetale, senza solventi  che consente alla pelle di mantenere il giusto grado di umidità e permette alle sostanze utili di penetrare nello strato corneo.

Le  sostanze emulsionanti  dei biocosmetici sono naturali; esse vengono impiegate perché necessarie per amalgamare la parte oleosa con quella acquosa; ciò non avviene per la cosmesi industriale, dove invece si tratta generalmente di composizioni chimiche.

cosmetici  naturali e biologici risultano notevolmente meno invasivi per quanto concerne l’incidenza sull’acidità naturale della cute (Ph), non alterandola.

Perciò in generale possiamo dire che generalmente risultano privi di qualsiasi effetto collaterale, mentre i cosmetici tradizionali potrebbero provocare reazioni avverse in soggetti con  pelle sensibile a determinate sostanze.

I cosmetici biologici si possono trovare in negozi specializzati, come parafarmacie, erboristerie e negozi di prodotti bio e naturali.

In particolare l’esclusiva  linea di Biocosmesi disponibile presso Il Mio Angolo a Riccione è sicura, anallergica, certificata e di altissima qualità, rispondendo alle esigenze di tutta la famiglia.

Consiglio: prima di acquistare un prodotto cosmetico generalmente sarebbe opportuno consultare un esperto (erborista, farmacista, dermatologo, ecc…), leggere le etichette per  verificare la eventuale presenza di sostanze troppo aggressive per il nostro tipo di pelle; ma con i prodotti cosmetici biologici in vendita presso Il Mio Angolo a Riccione l’origine degli ingredienti naturali e  biologici è garantita da apposite  certificazioni ben evidenziate in etichetta e potrete avvalervi inoltre della consulenza del personale specializzato sempre a disposizione nella nostra Parafarmacia.

Vi aspettiamo, veniteci a trovare !

Il Mio Angolo si trova in

Piazza Igino Righetti 5

a Riccione (RN)

Per info tel. 05411493032

Siamo aperti tutti i giorni dalle 7.30 alle 21.00

Alimenti Bio, Naturali, Glutenfree e Vegan

Parafarmacia

Tessile

Accessori

Biobar

E tanto altro!

Il Mondo del Bio e Naturale a 360 gradi !

www.ilmioangolo.it